crescere-bambini-mamma-bebèCrescere i bambini non richiede grandi spese, né tanti oggetti e accessori.

Un’affermazione che – lo sappiamo – suona controcorrente. Sentiamo spesso affermare il contrario: “I bambini costano”.

E quanto più sono piccoli, tanto più siamo portati a pensare di dover tirar fuori il portafogli…Così ci dicono in tv, così leggiamo sulla “stampa specializzata”.

Certo, se si considera fondamentale accogliere il bebè con ciucciotti, biberon, scalda-biberon, pannolini e salviette usa e getta, prodotti specifici per il bagnetto, creme profumate, creme per il massaggio,  corredini freschi di nuovo, carrozzine ultimo modello, passeggini all’avanguardia, lettini con riduttori e paracolpi, camerette arredate di tutto punto, sdraiette, palestrine luci e suoni…

E siamo solo alle prime settimane del bambino!

Ma se durante i nove mesi di attesa ci dicessero…la verità? Se ci raccontassero, per esempio, che appena nato, il nostro bambino trova tutto quello di cui ha bisogno nel corpo della mamma?

Calore, nutrimento, consolazione, stimolazione sensoriale…

Il bebè ha pochi bisogni davvero essenziali (e imprescindibili) e tutti questi bisogni trovano soddisfazione nell’accudimento ad alto contatto, a costo – quasi – zero.

Per nutrire il bambino c’è il latte materno, che con le giuste informazioni e il giusto sostegno ogni mamma è in grado di produrre senza “costi aggiuntivi”.

Per la nanna ci sono le braccia e il calore della mamma, o il lettone (perché il sonno condiviso non è un vizio ma una norma biologica).

Per il gioco c’è sempre il corpo della mamma, che sa offrire la giusta stimolazione sensoriale nei primissimi mesi del bebè – portare i bambini offre stimoli e rassicurazione al contempo!

Basterebbe…basterebbe dare meno ascolto alle pubblicità che ci inducono a delegare agli oggetti l’accudimento del nostro bambino, e avere più fiducia in noi stesse.

E’ questo che vogliono spiegarci le nostre Alessandra Bortolotti e Giorgia Cozza, che saranno presenti alla Fiera del Bambino Naturale di Chiari con un intervento sui bisogni dei bambini e il consumo critico per i futuri e neogenitori.

>> Sabato 13 giugno Alessandra, autrice del bestseller E se poi prende il vizio? incontrerà le famiglie alle 15, per parlare di

ACCUDIMENTO, CONTATTO E CURE PROSSIMALI PER CRESCERE BENE

e alle 17 sarà la volta di Giorgia, autrice del celeberrimo Bebè a costo zero, che ci aiuterà a distinguere tra necessità reali e bisogni indotti nei primi mesi del bambino.

BEBÉ A COSTO ZERO: MENO OGGETTI, PIU’ AFFETTI!

 

Alle 15 Giorgia Cozza interverrà anche nel laboratorio LEGGERE CON I PICCOLISSIMI E’ NATURALE?, in qualità di autrice del libro sulla lettura condivisa Me lo leggi?

 

Questo è solo un “assaggio” del ricchissimo programma della quarta edizione della nostra Fiera.

Per scoprire che cosa abbiamo in serbo per te e per tutti quelli che ci verranno a trovare, continua a seguirci, e intanto

 

>> CONSULTA IL PROGRAMMA COMPLETO <<

ultima modifica: 2015-05-19T00:00:32+00:00 da Fiera del Bambino Naturale